Approvato il pdl che modifica la Legge sull’Editoria del 2014

1

Sonia Tura √® il nuovo Presidente dell’Autorit√† Garante per l’Informazione. Dopo il comma 23 si √® passati alle risposte di interpellanze ed interrogazioni

Non inganni il carattere prettamente tecnico dell’articolato. Le polemiche di queste settimane ‚Äď relative anche alla scelta della procedura d’urgenza – dimostrano quanto sia politicamente sensibile questo tema, essendo l’informazione un pilastro della vita democratica. Pomeriggio, dunque, caratterizzato dalla prosecuzione dell’esame in II lettura delle proposte di modifica alla¬†Legge sull’Editoria: scopo del PdL sopperire alle attuali lacune della normativa in materia ‚Äď del 2014 -, in attesa di un¬†nuovo testo complessivo da ultimare entro 2 anni. C’√® da dire che dopo il durissimo confronto di venerd√¨, sui fatti di Via Giacomini, la¬†dialettica parlamentare √® stata oggi pi√Ļ¬†serena.

Anche perch√© il testo presentato dalla Segreteria di Lonfernini era stato significativamente rimaneggiato ‚Äď rispetto alla formulazione originaria ‚Äď dall’Esecutivo. ‚ÄúDisinnescato‚ÄĚ, allora, un passaggio della formulazione iniziale fortemente avversato dalle Opposizioni: l’attribuzione alla Segreteria di Stato della possibilit√† di¬†classificare o meno una pubblicazione periodica, come testata giornalistica. Facolt√† che spetter√† invece all’Autorit√† Garante per l’Informazione. Questo ‚Äď ha precisato¬†Lonfernini¬†– dopo un confronto con tutta la Maggioranza. ‚ÄúLontana da me la volont√† di inserire la politica nei vari settori‚ÄĚ.

Libera¬†ed¬†RF¬†hanno comunque sollecitato un¬†confronto pi√Ļ approfondito, su queste tematiche, anche con il contributo degli operatori del settore. Concordia ritrovata in occasione della votazione di un emendamento aggiuntivo proposto dai gruppi di Maggioranza, nell’ottica di una maggiore trasparenza. Si stabilisce infatti che¬†tutti gli organi di informazione, anche online e non registrati, trasmettano ogni anno all’Autorit√† Garante i dati relativi a¬†propriet√†,¬†bilancio¬†e¬†finanziatori. In caso contrario non solo non vi √® ammissione al contributo pubblico ‚Äď come in precedenza -, ma √® anche prevista una pesante¬†sanzione di 10.000 euro. Non √® mancato, dalle opposizioni, un costante richiamo alla necessit√† che anche i¬†blog¬†siano sottoposti alle regole dell’Editoria. Rassicurazioni, in tal senso, da¬†Zonzini, Rete.

Quasi tutti respinti gli¬†emendamenti¬†delle¬†forze di minoranza; ad eccezione di quello di RF che prevede un¬†aumento fino al 10%¬†– e non pi√Ļ fino al 7% – del¬†contributo¬†sul prodotto editoriale, per ogni testata. Nell’accogliere questa proposta il Segretario Lonfernini ha ricordato le¬†difficolt√†¬†incontrate dal settore a causa della Pandemia. Dopo l’approvazione dell’intero pdl si √® passati alla nomina del nuovo¬†Presidente dell’Autorit√† Garante per l’Informazione, dopo le dimissioni di Andrea Albertini. Il nome proposto dal Segretario Lonfernini ‚Äď che ha incassato l’ok dell’Aula ‚Äď √® quello di¬†Sonia Tura, gi√† caporedattore centrale della¬†San Marino RTV.¬†

Segui il canale Telegram per essere sempre aggiornato in tempo reale:
https://t.me/teodorolonfernini

Scrivici la tua opinione

Lascia un commento

TEODORO LONFERNINI